• +39 393-944-5951
  • info@praeet.it

Piano delle Antenne Comunale e Territoriale

Piano delle Antenne Comunale e Territoriale

Il Piano per la gestione delle istallazioni delle antenne è l’unico strumento Urbanistico-Ambientale per la soluzione dei problemi

Il Progetto PRAEET®, dalla sua ideazione, è stato tutelato come marchio registrato per evitare plagi in quanto progetto etico che non permette conflitti di interessi a favore della trasparenza con le pubbliche amministrazioni ed i comitati cittadini a tutela dell’ambiente e della salute.

Piano delle antenne (comunale e territoriale)

Dalla pubblicazione della Legge Quadro n° 36 febbraio 2001 le Amministrazioni Comunali, come le Comunità Montane e le altre forme di gestione territoriale, possono ATTUARE LA MINIMIZZAZIONE DELLE ESPOSIZIONI ELETTROMAGNETICHE, gestendo, secondo le linee guida del PRAEET, la localizzazione delle istallazioni.

Le antenne sono equiparate dalla legge ad opere di urbanizzazione primaria: il Regolamento Comunale fornito dal PRAEET ®, con le dovute specifiche, come l’Osservatorio Permanente, disciplina l’applicazione del Piano, che deve obbligatoriamente dare una risposta alle richieste di copertura dei gestori.

Al momento della decisione di realizzare un Piano, l’Amministrazione può richiedere i Piani di Rete, biennali, con le richieste dei gestori, iniziando un reale controllo. Molte istallazioni di Stazioni Radio Base vengono “riconfigurate” senza che al Comune giungano documenti per via di facilitazioni delle procedure amministrative, ed è possibile anche spostare antenne da una SRB all’altra, o attuare ampliamenti, con semplici dichiarazioni contestuali all’intervento.

Bisogna tener presente che le attuali leggi, come i nuovi parametri per le misurazioni sulle 24 ore invece che sui 6 minuti di massima esposizione hanno molto complicato il lavoro di controllo delle ARPA, che spesso recepiscono le autocertificazioni dei gestori. Un errore frequente è pensare che alla pianificazione dei Piani delle Antenne pensi l’ARPA, che invece ha pieno mandato sui controlli delle emissioni.

La decisione di dotarsi di un Piano delle antenne permette anche di intervenire su impianti esistenti, e sono molte le antenne “delocalizzate” o rimosse dopo l’adozione del PRAEET ®: il continuo controllo degli impianti garantisce, oltre alla minima esposizione delle onde elettromagnetiche sulla popolazione, la piena sicurezza dei Siti Sensibili e la corretta gestione dei canoni di locazione .

La piena potenza dei gestori, subita dai tecnici di comuni e città di ogni dimensione, è espressa dai loro esperti, che, con ogni strumento possibile (autoriduzioni, sentenze, sgravi ed altro) richiedono canoni minimi dalle amministrazioni. Con il Piano delle Antenne il problema viene affrontato e risolto al meglio.